VECCHIA MUTUA GRANDINE

copertina_vmgAttorno agli anni Cinquanta dell’Ottocento, Milano fu protagonista della nascita di un’altra compagnia assicurativa, la Società di mutuo soccorso contro i danni della grandine per le Provincie Lombarde. Essa venne costituita il 20 aprile del 1857 dopo cinque anni di lavori: già nel 1852, infatti, molti agricoltori lombardi, guidati dall’ingegner Francesco Cardani, chiedevano la costituzione di una società che tutelasse i loro prodotti agricoli contro i danni della grandine.

Le pratiche per la costituzione di questa società dal carattere mutualistico furono iniziate dallo stesso Cardani il 23 agosto 1852, che incontrò la forte ostilità dell’Austria nella persona del cancelliere Metternich, fortemente contraria a ogni forma di associazione. Dopo altre numerose richieste mai accolte, il 18 ottobre 1856 venne concessa la costituzione della Società di mutuo soccorso contro i danni della grandine per le Provincie Lombarde, a patto di modificare alcune voci del progetto di statuto presentato da Francesco Cardani. La definitiva concessione si ebbe il 5 gennaio 1857 con la diffusione di una circolare nella quale furono indicati lo scopo della società, i generi assicurabili, le norme generali e la nomina del consiglio e delle cariche sociali.

Il giorno successivo alla prima assemblea venne emessa la prima polizza. Molto accurato fu lo studio delle tariffe da applicarsi: esse variavano dai territori bassi (pianura), a quelli medi (collina), a quelli montuosi.